Modifica preferenze cookie

AMICI A QUATTRO ZAMPE. Cani e gatti: consigli per l’inverno

È arrivato l’inverno e i primi freddi. Possiamo ancora fare attività all’aperto con i nostri amici a quattro zampe, ma avendo alcune accortezze. Prima di tutto dobbiamo ancora proteggerli da parassiti cutanei, soprattutto zecche, ormai presenti tutto l’anno. I sintomi a cui fare attenzione per capire se i nostri pet hanno i parassiti sono: dermatite, prurito, perdita di pelo, carenza di ferro e infezioni cutanee, solo per citarne alcuni. È bene monitorare quotidianamente il loro comportamento per prevenire l’insorgere di problemi alla cute e al pelo: eventualmente chiedere prontamente un consulto al proprio medico veterinario. Poi, alcune razze canine non tollerano il freddo o l’umidità (soprattutto le razze di taglia piccola e quelle senza sottopelo), per cui è utile utilizzare impermeabili o cappottini che li preservino da malattie respiratorie o gastroenteriche. Ecco i segnali a cui fare attenzione: pelle secca, respiro lento, continui tremori diffusi su tutto il corpo, difficoltà a uscire da casa, naso secco o gocciolante, ricerca di fonti di calore. Un altro aiuto è quello di disporre la cuccia in un ambiente della casa riparato e, possibilmente, vicino a una fonte di calore. Nella cuccia è bene posizionare delle coperte, oppure, vestire il proprio pet con maglioncini e cappottini adatti a loro per l’ambiente di casa. Se il pet è molto sofferente, è consigliabile diminuire il numero delle toelettature nel periodo invernale in modo tale da evitare di fargli prendere freddo. Se il nostro animale ha la sua cuccia in giardino, invece, è opportuno acquistarne una idonea e resistente alle basse temperature con pareti coibentate.

Anche l’età è importante: gli animali in giovane età o anziani vanno protetti, rispetto a cani adulti sani e robusti. Il gatto invece che è abituato ad uscire, comincerà a diventare più domestico e l’accortezza è di non abbondare con il cibo o, addirittura, cambiarlo con uno meno calorico, onde evitare aumenti di peso eccessivi. Al contrario, per i cani che vivono esclusivamente all’aperto, è importante regolare l’alimentazione con prodotti molto calorici, che permettono di utilizzare molte energie per scaldarsi.

Un ultimo accenno al Natale e feste: attenzione a cosa diamo noi dalla tavola o cosa possono ingerire tra alimenti, nastri, carta, ecc. Sostanze, alimenti e cibi tossici per i cani e gatti sono: caffe, te, cacao, cioccolato, dolcificanti, aglio, cipolla, porro, erba cipollina, funghi, uva, noci di macadamia, noce moscata, cannella, curry e spezie varie, pane e pasta lievitata cruda. Avere un animale in casa significa tutelare la sua salute e fare attenzione a che i nostri comportamenti non possano nuocerli.

Ambulatorio Veterinario

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

La Maison e Lifestyle Magazine