Amici a quattro zampe. Le insidie delle feste.

Le insidie delle feste.

Quest’anno, probabilmente, ci aspetterà un Natale un po’ diverso dal solito. Forse non vivremo appieno quel clima di gioia e spensieratezza cui eravamo abituati fino all’anno scorso ma nessuno potrà vietarci di trascorrere le festività con i nostri amici a quattro zampe, ormai a tutti gli effetti membri della famiglia.

Queste ricorrenze, però, nascondono delle insidie per i pets… quali?

Alimenti inadeguati
Non c’è festività senza qualcosa di buono sulla tavola, considerate, però, che la maggior parte degli alimenti e dei manicaretti che prepariamo per noi sono invece dannosi per loro. È festa, questo è vero, ma la dieta dei nostri animali non deve cambiare e per il loro bene sarebbe meglio non farsi intenerire da sguardi languidi e richieste insistenti. Cane, gatto e coniglio, solo per nominare i pets più diffusi, devono essere tenuti a debita distanza da tutto ciò che non è adatto a loro come dolci, zuccheri, cioccolata, impasti e lieviti, spezie, uva, frutta secca e alcolici ma questi sono solo alcuni degli alimenti che non devono passare, neanche per sbaglio, tra le zampe dei nostri amici a quattro zampe, a meno di non voler correre d’urgenza dal veterinario anche durante le feste.

Addobbi & Co.
Che gioia decorare l’albero di Natale e sistemare i personaggi del Presepe ma non dobbiamo dimenticare che gli addobbi, motivo di gioia per noi, possono diventare un pericolo per loro. Cavi elettrici, lampadine, palle di vetro, fili colorati e statuine devono comunque essere messi in sicurezza, soprattutto nel caso di animali giovani o curiosi che potrebbero decidere di assaggiare queste “novità”, per evitare folgorazioni, ingestione di corpi estranei, ferite da taglio o, come nel caso di un intero albero di Natale che viene tirato e cade, contusioni. Inoltre, è consuetudine in questo periodo regalare la Stella di Natale (Euphorbia pulcherrima) che, come moltissime altre piante d’appartamento, è tossica se mangiata… mettiamola in un luogo non facilmente raggiungibile.

Fuochi di Capodanno
Sebbene i fuochi di Capodanno siano sempre più spesso banditi, sia per la loro pericolosità sia per il rispetto degli animali, rimangono comunque un’abitudine ancora molto diffusa… e i nostri amici a quattro zampe come li vedono? Non certo con il nostro stesso entusiasmo! Per loro quel rumore e quei flash colorati sono motivo di ansia e paura. Per lo spavento, molti pets cercano di fuggire, di nascondersi, tremano, sbavano e alcuni di loro finiscono col farsi male, scappare di casa o peggio. In prossimità della mezzanotte vi consigliamo di non lasciarli soli, di chiudere persiane e finestre, di alzare leggermente il volume della tv o della radio, di dargli sicurezza ma senza eccedere con le attenzioni (altrimenti capirebbero che “qualcosa non va!”) nonché di tenere in casa quelli che vivono normalmente all’esterno. E se il vostro animale è particolarmente ansioso, consultate preventivamente il veterinario.

Il Veterinario e la reperibilità
Sperando di non averne necessità, in previsione dei giorni di festa tenete sempre con voi il numero del vostro veterinario di fiducia ed eventualmente quello di una struttura che garantisca la reperibilità H24, potrebbe servire!

Ambulatorio Veterinario
Dott.ssa Roberta Gai
www.veterinariosanmarino.com

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

La Maison e Lifestyle Magazine