Amico Arredatore

Secondo il suo parere nella cucina è meglio un lavello da una vasca 1/2 , 2 vasche o vasca grande? Avendo a disposizione abbondante spazio per il lavello è preferibile il modello a due vasche rispetto a quello ad una  vasca grande. Con questo tipo è possibile usare una vasca per i piatti ancora da lavare e dedicare la seconda per il  lavaggio delle verdure come per scolare la pasta. La vasca grande piace a molti ma è meno pratica. La soluzione sta nell’avere una lavastoviglie, ormai presente nella maggioranza delle cucine. Infine il modello ad una la vasca e mezza la lascerei a chi per ragioni di spazio non può montarne una più grande lavello


Nella mia futura abitazione in costruzione, quand’è che posso decidere gli attacchi idraulici ed elettrici? Prima o dopo avere acquistato i mobili? Un consiglio a tutti: quando la costruzione al grezzo è terminata, cioè prima di montare pavimenti e intonacare, è  questo il momento giusto per scegliere come arredare così da predisporre le prese elettriche, idrauliche e gas nella migliore posizione, adatta alle esigenze dell’arredo. In questo modo si evita di dover riprendere intonaci per tracce da spostate o peggio, non poter scegliere in una cucina l’isola con lavello e piano cottura che richiedono tracce e attacchi sottopavimento.


Nella scelta dell’armadio ritiene che sia meglio quello con ante scorrevoli oppure il vecchio armadio ad ante battenti? Il primo con ante scorrevoli le da il vantaggio, con una profondità dai 63 al 68 cm, di creare il guardaroba senza l’ingombro delle ante che spesso non si aprono per il poco spazio rendendone obbligata la scelta. L’altro vantaggio dell’armadio scorrevole è che ha un’apertura silenziosa. A vantaggio del battente, invece, va l’apertura totale, mentre il concorrente può scorrere solo parzialmente fino ad aprirsi con un’anta alla volta. Un altro prezioso vantaggio del battente è che al suo interno raramente troveremo polvere, grazie a guarnizioni sigillanti integrate nella scocca. Da sfatare infine la credenza che l’armadio ad anta scorrevole sia più caro di quello a battente: infatti nella maggioranza dei listini delle fabbriche, con la stessa tipologia di anta fra i due modelli, differenze di prezzo non vi sono. Il motivo per cui gli armadi ad anta scorrevole costano di più va ricercato nella scelta del tipo di frontale, per allestire il quale, vengono scelti lucidi, telai e vetri; materiali, questi, che ne fanno lievitare il prezzo.
anta scorrevole anta a battente


 

 

Autore

Redazione
Redazione
La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.
Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

La Maison e Lifestyle Magazine