Arredo di interni: risolvere problemi di spazio e rimodernare

Il racconto di un intervento d’ arredo di interni per risolvere problemi di spazio e rimodernare.

La scala si sveste
Il tema da affrontare in questa bella casa in fase di arredamento era, tra gli altri, la definizione del completamento dell’importante scala in pietra samarcanda che si affaccia protagonista sull’ampia zona giorno e sale fino alla mansarda. Si doveva pensare ad una soluzione per la balaustra e ad un dettaglio che le donasse leggerezza a bilanciare il suo volume monumentale.

La balaustra in ferro battuto
Ogni nodo è stato disegnato con la matita, ogni curva accompagnata dalla grazia del movimento della mano sul foglio, realizzata poi dalle sapienti mani di un fabbro, maestro del ferro battuto, la balaustra doveva essere leggerissima appena visibile, poche linee ad ammorbidire la forma lineare delle rampe e dei gradini. Accantonata l’opzione balaustra in vetro, ugualmente leggera ma che i proprietari della casa trovavano troppo fredda e anonima, la direzione progettuale è stata quella di disegnare qualcosa che fungesse da dettaglio di personalizzazione per la scala e per l’ambiente che l’accoglieva. La scelta della finitura laccata bianca del ferro a rendere ancora più discreto e meno percettibile possibile la silhouette del ferro che, così, si integra senza stagliarsi definita sulle pareti.

Luce dedicata
La scelta di installare minimalissimi faretti quadri bianchi ad incasso segna-passo sul muro di contenimento, è stata fondamentale per donare scenografia al vano scala. Il gioco di luce ed ombre che si è venuto a creare scolpisce le alzate e le pedate movimentando la scala e alleggerendone il volume. Utili anche nelle ore di buio per illuminare il percorso che accompagna alla mansarda, la scala vestita di luce diventa anche occasionale corpo illuminante architettonico.