Edilizia Sostenibile

Edilizia Sostenibile
Come e perché (e in che modo) la propria casa può diventare più comoda, più economica e rispettosa dell’ambiente.

Si sente sempre più parlare di bioediliza, fotovoltaico, geotermico e altri termini legati ad un concetto diverso e nuovo di concepire la propria abitazione: non semplicemente un cubo di cemento o mattoni per viverci, ma un sistema capace di riciclare il calore, il freddo e di sfruttare al massimo l’ambiente in cui è immersa per avere un impatto molto basso dal punto di vista ecologico, oltre a garantire notevoli risparmi, soprattutto in tempi lunghi, di riscaldamento, gas ed elettricità, fino a giungere al punto più alto, alla casa passiva, un edificio che assicura il benessere termico senza alcun impianto di riscaldamento convenzionale – come caldaia o termosifoni. La casa, infatti, è detta passiva perché la somma degli apporti passivi di calore dell’irraggiamento solare trasmessi dalle finestre e il calore generato internamente all’edificio da elettrodomestici e dagli occupanti stessi, sono quasi sufficienti a compensare le perdite dell’involucro durante la stagione fredda.
Sono tante le tecnologie utili per arrivare a questi risultati (se non proprio ad una casa passiva, almeno ad un edificio che non sprechi risorse, come capita nella maggior parte delle case), dalle finestre isolanti e dai grandi specchi di luce, fino ai pannelli fotovoltaici, ai termocappotti e ad altre soluzioni che garantiscono al sistema di essere “autonomo”.

pannelli fotovoltaiciPannelli fotovoltaici e tegole
I pannelli fotovoltaici sono dispositivi in grado di convertire l’energia solare direttamente in energia elettrica. La quantità di energia prodotta varia in base a molti fattori quali ad esempio la posizione geografica, le dimensioni dell’impianto e di conseguenza la potenza dello stesso. Molti non amano i pannelli a causa di motivi estetici. Per ovviare a questo problema sono nate le tegole fotovoltaiche, che si differenziano dai più comuni impianti a pannelli totalmente integrati, per il fatto di essere sistemi fotovoltaici composti da moduli che riprendono il design delle tegole tradizionali (coppi, tegole, marsigliesi, portoghesi, ecc.). Ad una prima occhiata, infatti, il tetto non sembra diverso in alcun modo da uno normale, se non per il fatto che le tegole fotovoltaiche generano energia elettrica. Inoltre, l’energia prodotta in eccesso al proprio uso personale può essere rivenduta all’Enel: non solo un risparmio, quindi, ma un guadagno!

Isolanti e Termocappotti
Il termocappotto, è un sistema di isolamento termico o di risanamento che rispetta gli standard risparmio energetico garantendo un isolamento continuo e uniforme, grazie allo sfruttamento dell’inerzia termica dei muri. In pratica, applicare il rivestimento a cappotto all’esterno del fabbricato significa, nel periodo invernale, poter sfruttare il calore accumulato dalla muratura di tamponamento e dalla struttura in tutto il suo spessore e quindi in tutta la sua massa.

Geotermia
L’energia geotermica è l’energia generata per mezzo di fonti geologiche di calore.  Questa energia proviene dalla formazione originaria del pianeta, dal decadimento radioattivo di minerali e da energia solare assorbita in superficie. La geotermia per il riscaldamento può avvenire per utilizzo diretto o tramite pompe di calore. Nel primo caso si sfrutta il calore direttamente prodotto dal sottosuolo, attraverso i processi di cogenerazione geotermica, oppure l’acqua proveniente da aree dove il terreno è caldo. Nel caso di pompe di calore geotermiche si sfrutta la temperatura costante del terreno a pochi metri di profondità, dovuta all’azione della radiazione solare sulla crosta terrestre, che la trattiene e immagazzina sotto forma di energia pulita e rinnovabile. Il terreno superficiale è quindi una sorta di enorme pila ricaricata dal Sole.

Infissi e Serramenti
La scelta dei serramenti è fondamentale per avere una casa calda e che “non sprechi” calore. Una buona finestra deve avere ottime capacità isolanti indicate da precisi valori di trasmittanza termica. La capacità isolante di finestre che abbiano valori di trasmittanza termica contenuti e certificati, riduce in misura significativa i consumi energetici, con riflessi positivi sull’ambiente. Il risparmio economico che si ottiene quotidianamente con serramenti isolanti è tale da consentire il recupero totale dell’investimento sostenuto nel giro di pochi anni. Inoltre, all’isolamento termico si aggiunge anche quello acustico, indispensabile per una buona qualità della vita.

Riscaldamento a Pavimento
Già gli antichi romani conoscevano questo sistema di riscaldamento che consiste nel far passare i tubi di acqua calda sotto il pavimento (nel caso dei romani era il fumo caldo del camino che transitava sotto il pavimento). Il grande vantaggio di questo sistema è che la temperatura dell’acqua deve essere molto più bassa rispetto ai termosifoni: 30-40° contro i consueti 50-60° con relativo risparmio. Inoltre il riscaldamento così concepito è più omogeneo, più salutare e si spreca molto meno calore. Il problema dei termosifoni, infatti, è che scaldano tanto “gettando” il calore in alto. Mentre dal pavimento, il calore, alzandosi, scalda tutta la casa. Di contro ci sono i costi di installazione, più alti nel caso del sistema a pavimento. Anche in questo caso, però, in tempi lunghi i risparmi sono garantiti.

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!