Fate i Bravi! “In ospedale…”

Mio figlio deve subire un’operazione medica, per questo passerà un periodo in ospedale: come possiamo affrontare quest’evento con la maggiore serenità possibile?

Caro genitore, vivere l’esperienza dell’ospedalizzazione rappresenta sicuramente un evento sconvolgente che è normale spaventi anzitutto noi adulti, soprattutto se si tratta di nostro figlio. Per queste motivazioni, tale evento rappresenta, per i bambini stessi, un’esperienza ancora più emozionante in quanto sconosciuta ed incerta, per la quale è necessario stabilire un profondo dialogo nel quale si spiegherà ciò che avverrà e si mostrerà, per quanto possibile, serenità nell’affrontarlo. Per i bambini il concetto di tempo e spazio è molto dilazionato, quindi il mio consiglio è quello di aiutare suo figlio ad inserirsi in quello che sarà il nuovo ambiente, fatto di persone, spazi, luci ed odori diversi, anche attraverso l’utilizzo di alcuni oggetti portati da casa, anche scelti da suo figlio stesso, a partire da indumenti (per esempio) che riportino l’odore dei genitori e, quindi, infondano sicurezza. Rimanetegli vicino più tempo possibile, con serenità e dolcezza, parlategli molto e cercate di infondergli tutto il vostro affetto. Sono certa che così, quest’esperienza importante e formativa diventerà per tutti voi una grande fonte di forza. Vi consiglio questa lettura a misura di bambino: “Ho la bua… embè? Storie di bambini in ospedale” di Valente e Casella.

A cura della Redazione in collaborazione con: Dott.ssa Serena Rossi
Educatrice di Nido e Dottoressa in Pedagogia

Avete delle domande per l’educatrice?
Inviate una mail a: [email protected]
Quelle selezionate, saranno pubblicate sul prossimo numero.

Per un consulto privato con la Dott. ssa Serena Rossi inviate una mail a: [email protected]

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!