Gian Carlo Grassi – Fotografo del mese di Ottobre 2019

Anch’io, come l’amico Albano Sgarbi, ho preso la fotocamera in mano tanti anni fa (se non altro per l’età). Mio fratello Dino mi diede una “Contaflex”, dotata di un ottimo obiettivo “Zeiss”, che mi affascinò per il bellissimo cromatismo delle immagini. Scoccò la scintilla e da allora non smisi di far foto, tranne per alcuni brevi periodi. In passato usavo molto le diapositive inserite in una analogica “Pentax”, finché anch’io dirottai sul digitale che, agli inizi, non era un granché. Oggi, invece, le fotocamere digitali hanno raggiunto l’eccellenza: assieme a una buona post produzione, sono il top.
Dopo aver sperimentato molti generi, tra cui reportage, viaggi, ritratto, paesaggio, natura, etc., mi sento di consigliare a tutti quest’hobby perché stimola la curiosità e la conoscenza dei luoghi e delle persone che si incontrano.

Tre aggettivi per definirti
Appassionato, curioso e, a volte, sfacciato.

Che rapporto cerchi di instaurare con il soggetto che vuoi ritrarre?
Mi sento di ripetere quello che ha già dichiarato Albano Sgarbi: bisogna instaurare un contatto umano con il soggetto, cercando di spiegargli il motivo dell’approccio e l’uso che si vuole fare delle fotografie. Generalmente, si ottiene non solo il consenso, ma addirittura il piacere nel farsi fotografare. Questo è più difficile quando si ha a che fare con certi retaggi culturali o con religioni particolarmente restrittive come quella mussulmana. Confesso di aver talvolta “rubato” immagini, usando un teleobiettivo.

Come cogliere l’attimo giusto?
Serve esperienza, pazienza e fortuna.

Quali sono i fotografi che ti hanno maggiormente ispirato nella tua carriera?
Fulvio Roiter, Steve Mc Curry, Fontana e Salgado, di cui possiedo il DVD del bellissimo documentario “Il Sale della Terra”. Un vero e proprio capolavoro.

Se sei un Fotografo o un appassionato di Fotografia 
“La Maison e Lifestyle” ti offre un’opportunità unica:
diventare il protagonista della nostra nuova rubrica intitolata
“Il fotografo del mese”
Contatta la redazione al numero 0549 960 557
o invia una mail a: [email protected] (la pubblicazione è totalmente gratuita)


 

Clicca qui per visionare altri fotografi

 

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.