Home Sweet Home. Di che tipologia è la tua abitazione? Abitazione singola unifamiliare

Abitazione singola unifamiliare
Continuando a parlare e ad analizzare le varie tipologie edilizie presenti sul mercato immobiliare, in questo numero della rubrica approfondiamo la conoscenza sull’abitazione unifamiliare.
Le abitazioni unifamiliari sono edifici composti da uno o più alloggi caratterizzati da un ingresso indipendente per ogni singolo alloggio e, qualora si abbia una disposizione su più livelli, dalla fruizione verticale. Sono destinate ad ospitare un solo nucleo familiare e solitamente presentano un’area verde di pertinenza privata all’esterno. Tra le abitazioni unifamiliari possiamo distinguere quelle singole e quelle associate.
La casa singola (isolata o indipendente), è definita a seconda dei casi anche villa o villino, ed è costituita da un’unità abitativa non aggregata, sviluppata da cielo a terra, e posta all’interno di uno spazio privato verde più o meno consistente. Libera da tutti i lati, ospita un solo nucleo familiare. Le case associate, costituite da due o più alloggi indipendenti ma accostati tra loro, comprendono le tipologie: binate, raggruppate, sovrapposte e a schiera.
L’abitazione singola unifamiliare è collocata all’interno di un lotto fabbricabile. Generalmente lo sviluppo avviene su due livelli, piano terra e piano primo, con l’eventuale aggiunta di un piano interrato o seminterrato per servizi e/o depositi (autorimessa, cantina). La zona notte è posizionata in genere al piano superiore, con la possibilità di usufruire di un bagno ed eventualmente stanza studio/cabina armadio. Sarà presente una scala interna per collegare i diversi livelli, dove al piano terra troviamo il soggiorno, la cucina abitabile e un bagno di servizio. Nelle situazioni dove lo spazio a disposizione non manca, si può pensare di implementare il piano terra con un locale adibito a dependance per gli eventuali ospiti, renderlo quindi indipendente, con una camera da letto, una camera studio e bagno privato, ovviamente disimpegnato dalla zona giorno principale.
È possibile realizzare le aperture: finestre, porte e portefinestre su tutti i lati esterni avendo la possibilità di stabilire a priori le condizioni ottimali di orientamento e di soleggiamento, nonché di organizzare la distribuzione planimetrica con particolare attenzione al collegamento fra gli spazi interni ed esterni. La villetta unifamiliare, dal punto di vista strettamente urbanistico, oltre ad essere antieconomica per gli elevati costi di realizzazione, determina una bassa densità edilizia con una maggiore occupazione di suolo rispetto alle altre tipologie.

 

 

Studio Interior Designer
Pierpaolo Saioni Interior Designer
Daniele Zavagnini Architetto

Pierpaolo Saioni Daniele Zavagnini

Interior design - Architettura

La Maison e Lifestyle Magazine