Il filtro carbone attivo per un ambiente sano

Il filtro a carbone attivo funziona come un setaccio che rimuove i materiali pesanti che si possono trovare, per esempio, nell’acqua o nell’aria. Si comporta alla stregua di un depuratore. È realizzato con un materiale estremamente poroso, che permette di attrarre le molecole pesanti su una superficie solida come il carbone e far passare solo le molecole più pure come quelle dell’acqua o del gas.

Il carbone attivo agisce come un magnete per le molecole dannose per la salute migliorando la qualità della vita delle persone. Quando si parla di filtro carbone attivo si pensa sempre ai depuratori d’acqua, ma la verità è che proprio in virtù della sua elevata porosità, il carbone attivo è utilizzato in numerosi settori, come in medicina, per le maschere antigas, per i filtri auto, ma soprattutto per le cappe da cucina.

Prima di capire quali sono i benefici del filtro carbone attivo all’interno della cappa da cucina dobbiamo capire come funzionano questi elettrodomestici e quali benefici portano all’ambiente domestico. Se volessimo semplificare la definizione di cappa aspirante, potremmo dire che è un elettrodomestico dotato di un ventilatore (o estrattore) posizionato sopra il piano cottura, la cui funzione è quella di eliminare il grasso in sospensione e i prodotti della combustione come fumo, odori, calore e vapore acqueo attraverso una combinazione di filtri.

A seconda dell’esistenza o meno dell’uscita dei fumi in cucina, le cappe hanno due possibili tipologie di funzionamento:

Estrazione verso l’esterno: questo tipo di cappe solitamente viene installato nelle cucine in cui è presente un’uscita di fumo verso l’esterno. Il motore aspira i fumi e gli odori generati durante la cottura che passano attraverso un filo metallico antigrasso e vengono espulsi attraverso il tubo di scarico. Le cappe ad estrazione verso l’esterno solitamente includono anche una valvola di non ritorno in modo che il fumo e gli odori provenienti dalle altre installazioni non entrino nuovamente in cucina.

Ricircolo dell’aria: per cucine che non presentano un’uscita fumi. L’aria viene assorbita e pulita prima da un filtro antigrasso e poi da un filtro monouso a carbone attivo che agisce assorbendo grassi e odori per restituire aria pulita alla cucina. In questo caso, i filtri al carbone attivo devono essere rinnovati e sostituiti regolarmente, sempre in base all’utilizzo della cappa aspirante.
A seconda dello spazio disponibile nella vostra cucina e del vostro desiderio di comfort è possibile scegliere tra diverse tipologie di cappa. Faber ad esempio, il marchio inventore delle cappe da cucina, offre all’interno del suo catalogo numerose proposte adatte a svariate necessità ed è in grado di soddisfare ogni esigenza di aspirazione domestica.

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE