Le antiche tradizioni del matrimonio. Scopriamo cosa succedeva in Romagna negli dei tempi che furono

Le antiche tradizioni del matrimonio

Del matrimonio, noi vediamo solo la parte esteriore e contemporanea: la cerimonia (laica o in chiesa); il banchetto; il viaggio di nozze… In realtà, tutti questi aspetti non sono altro che il frutto di una stratificazione ultrasecolare di usi, costumi e consuetudini che si perdono nella notte dei tempi e che ci sono stati tramandati nel corso degli anni.

Ad esempio: perché durante un matrimonio si lancia in aria il riso?

E’ una tradizione che arriva quantomeno dall’antica Roma. A quel tempo, le donne decoravano i capelli con spighe di grano e gli uomini ponevano sul loro capo una torta di grano; alla fine della cerimonia, la sposa distribuiva la torta fra gli invitati affinché, insieme a noci, mandorle e altri frutti secchi, li lanciassero alla coppia di neosposi per augurare prosperità e felicità. Nel tempo, quest’abitudine è rimasta pur cambiando in alcuni aspetti. Oggi, al posto del grano abbiamo il riso ma la simbologia è la stessa: gettandolo addosso agli sposi auguriamo loro di avere figli e ricchezze.
La nostra Romagna si caratterizza per avere avuto, nel corso dei secoli, tante abitudini particolari che accompagnavano il giorno delle nozze. Come, del resto, tutte le altre regioni italiane. Il 14 settembre 1881 Carlo Tonini, bibliotecario della Gambalunghiana di Rimini, scrive che in quel tempo era usanza che, verso fine banchetto nuziale, uno degli invitati o lo stesso cuoco, offrisse allo sposo: “In un piatto ben coperto una quantità di ortica, a mo’ d’insalata. Se lo sposo se ne accorge per tempo, getta dietro a colui il piatto, ed è fragorosamente applaudito dai convitati; ma, se non se n’avvede, e il piatto rimane un tratto a lui davanti, allora gli applausi risuonano a colui che lo portò. Ma raro è che non se ne avveda, e che gli applausi non siano per lui”.
Alla sposa, invece: “Al pranzo di nozze, uno dei convitati porta cipolla, rosmarino e altre simili cose. La sposa deve prendere tutta quella roba e scagliarla nella schiena a chi gliela porge”.

Perché gesti del genere?

Spiega Eraldo Baldini, scrittore e antropologo culturale ravennate: “Per quanto riguarda i piatti di ortaggi poveri e di ortica, che vanno rifiutati scagliandoli contro chi li offre, il linguaggio è chiaro: si tratta di rifiutare simbolicamente e ritualmente le eventuali povertà e asperità della vita futura, in un momento in cui vanno invece propiziate la prosperità e la felicità”. Lo stesso Baldini ci ricorda che il menù del tempo era sempre uguale a se stesso: “Cappelletti, lesso e arrosto, poi dolci in quantità, in parte fatti dalla famiglia, il resto portati dagli ospiti”.

Anche le posizioni a tavola degli sposi e degli ospiti erano codificate. Marito e moglie dovevano mangiare nello stesso piatto e spesso bevevano anche dallo stesso bicchiere. La motivazione era che si doveva ostentare in ogni modo di essere ormai una stessa persona anche per tenere lontano il malocchio e le invidie delle altre persone. Gli sposi dovevano plasticamente dimostrare di essere uniti e forti nello spirito e nel fisico.

Alla sposa veniva anche offerta una grande radice. “Un chiaro simbolo fallico – spiega Baldini in uno dei suoi scritti – che deve funzionare come auspicio per la vita sessuale e riproduttiva della coppia e, di riflesso, per la fecondità e fertilità dell’intero ambito comunitario”. Infine, canti e scherzi licenziosi, pesanti allusioni, brindisi maliziosi, non sono solo motivati dall’allegria del momento: sono anche questi un rituale preciso che si perde nella notte dei tempi. Si riscontra negli usi di quasi tutti i popoli e in tutte le epoche, al momento di celebrare la nascita di una nuova unione.

di F. Semprini


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/lamais70/public_html/wp-content/themes/dialy-theme/includes/single/post-info.php on line 4
Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!