Luca Di Bartolo

Il sortilegio della Luce.
Desiderio che tutto sia marmo e luce, tutt’al più vetro e trasparenza: questo è l’“ethos” di Luca Di Bartolo, architetto e fotografo. Nei suoi scatti anche l’acqua in movimento sgorga con la solida struttura del ghiaccio, anche le barche sono templi di chiarezza neoclassica. Così i giardini, le pozze, le foglie e i fiori degli alberi hanno la consistenza delicata e solida di una porcellana estremo-orientale a guscio d’uovo: danno origine a orti incantati di pietra limpida, a orizzonti in un meriggio terso illuminato da un sole freddo, intellettuale e leggero. C’è un’ansia di estetismo sofisticato e geometrico in questi tentativi di cogliere la perfezione del mondo, di renderla cristallo, di trasformarla in lieve, sottile gemma di diaspro: per questo Di Bartolo rifugge dall’aprire troppo spesso la platea del teatro visivo e si radica preferibilmente nei dettagli delle costruzioni, nelle radure di un parco, nello specchiarsi impeccabile delle singole, smaglianti realtà in una pozza d’acqua piovana, nel particolare scultoreo di un’opera d’arte, nell’architettura interna di luoghi abitati dalla luce pura. Anche Rimini può diventare, nel suo bianco e nero, una ghirlanda di acque immobili e di alabastri, un luogo di fiaba avulso dall’oggi, identificato nelle cifre silenziose di un canto pietrificato dove anche il ritmo degli alberi delle barche moltiplicate dal riflesso marino acquista l’idea di una navata d’aria.

luca-di-bartolo-75x75Artista: Luca Di Bartolo
cell.: 393-9285547
[email protected]
www.lucadibartolo.net

A cura di Alessandro Giovanardi, Critico d’Arte.

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

Related posts

Gilberto Urbinati

Gilberto Urbinati

2 Giugno 2010

Francesco Zavatta

Francesco Zavatta

28 Gennaio 2010

Giuseppe Di Lecce

Giuseppe Di Lecce

1 Febbraio 2011

Fabio Bonvicini

Fabio Bonvicini

1 Settembre 2011

Giorgia Moretti

Giorgia Moretti

23 Novembre 2009