Modifica preferenze cookie

Matrimonio da Tiffany. Martina Concina e Marco Guidi

Wedding Edition – Reportage Esclusivo

Martina Concina e Marco Guidi
4 Giugno 2022

La sposa ci racconta come il noto marchio sia stato il filo conduttore delle nozze.

Martina: Non ho mai creduto al colpo di fulmine. Mi è sempre sembrato qualcosa di assolutamente cinematografico, proprio perché non avevo ancora mai capito cosa fosse l’amore vero. Per fortuna sono riuscita a ricredermi perché quando si è veramente pronti ad accogliere un’altra persona nella propria vita, l’amore accade. Marco ed io ci siamo conosciuti 15 anni fa nel mio paese, in provincia di Gorizia, dove sono nata. Stava ultimando una consegna merce al maneggio che frequentavo e, quel giorno, mi è bastato un solo sguardo per capire che sarebbe stato l’uomo giusto per me. In tutti quegli anni, anche se non ci siamo mai messi insieme e nonostante la distanza, non ci siamo mai persi di vista: un po’ per la sintonia che tra noi c’è sempre stata; un po’ per la passione per i cavalli che tuttora ci accomuna. Quando si hanno meno di 20 anni, si fantastica spesso sul proprio futuro di coppia, proprio perché è ancora tutto un bellissimo sogno che si spera sempre di poter realizzare come nei film hollywoodiani.

A un certo punto abbiamo fatto un tuffo nel vuoto e abbiamo iniziato a frequentarci.

Con un po’ di timore e diffidenza per la distanza. Quando si desidera davvero qualcosa, non importa che ostacoli bisogna superare; si va avanti senza pensarci un secondo. Uno dei ricordi più belli è la sua proposta di matrimonio a Capodanno ‘20/’21. Marco ha scelto la serata perfetta e il modo più romantico del mondo per chiedermelo: sul nostro balcone, sotto un cielo illuminato dai fuochi di artificio e i suoi occhi lucidi e pieni di emozione.

Allo scattare della mezzanotte si è goffamente e teneramente inginocchiato di fronte a me, proprio come nei film, con in mano una scatolina Blu Tiffany. Un uragano di emozioni ha invaso il mio corpo, lacrime di gioia e un nodo in gola che mi ha lasciato pronunciare un fievolissimo “sì”. Quella piccola scatolina blu Tiffany è diventata il filo conduttore del nostro matrimonio. Difficilissimo descrivere una giornata simile. Anzi, credo che raccontare la giornata del matrimonio sia la cosa più complicata che si possa chiedere. Ancora più difficile è stato il pensiero di dover organizzare un evento così importante! Anche perché non ci si rende conto di quanto lavoro può nascondersi dietro un matrimonio.

La più grande fortuna che abbiamo avuto è stata quella di incontrare Alessia, che Marco già conosceva. Siamo entrati nel suo ufficio per la prima volta in punta di piedi, senza un’idea chiara da poter sviluppare ma, grazie alla sua professionalità, siamo riusciti a realizzare non solo un matrimonio, ma un vero e proprio sogno. Il punto da cui partire per realizzare un matrimonio è stato per me la parte più ostica: Marco ed io abbiamo gusti diametralmente opposti e non volevamo coinvolgere la nostra passione per i cavalli in modo scontato, proprio perché volevamo davvero sorprendere tutte le persone che ci conoscono.

Il giorno più bello della nostra vita è stato accompagnato dal filo conduttore a mio parere più romantico in assoluto: Colazione da Tiffany.

Colazione da Tiffany, Tiffany & Co. e Tiffany inteso come tinta di blu non sono stati scelti a caso: tutte queste tre cose accomunano la nostra storia. Ma scegliere come sviluppare tutti i dettagli del matrimonio è stato davvero difficile e senza l’aiuto di qualcuno come Alessia sarebbe stato più che frustrante!

Colazione da Tiffany, il mio film preferito in assoluto, ha caratterizzato il matrimonio dal mio arrivo in chiesa su una meravigliosa Chevrolet Belair del ’57, fino alla lista degli invitati presenti sul tableau.

Grazie alla mente brillante di Alessia abbiamo portato un po’ di Tiffany anche sui singoli tavoli, che avevano i nomi delle vie dove si trovano i negozi Tiffany & Co negli Stati Uniti.

Ma perché proprio Tiffany?

Tiffany è il primissimo regalo che mi ha fatto Marco per il mio compleanno; Tiffany il mio anello di fidanzamento e non potevano che essere Tiffany le nostre fedi nuziali. Tiffany & Co. di Beverly Hills è stata la prima gioielleria in cui abbiamo messo piede. Marco ed io abbiamo vissuto una favola per una giornata intera, sentendoci protagonisti di un film romantico. E tutte le persone che hanno partecipato a questo meraviglioso evento sono state registi, sceneggiatori e attori che hanno sviluppato la storia di questo film che come titolo ha “il nostro matrimonio”.

 

 

Le attività che gli sposi hanno scelto per:

Location
VILLA BAC
(pag. 59)

Catering e Wedding Cake
GARDEN EVENTI
(pag. 65)

Acconciatura Sposa
BEAUTY FASHION
(pag. 58)

Wedding Planner
ALESSIA GENNARI
(pag. 6)

Servizio fotografico
CLAUDIA GUGLIUZZA

Concept e Copywriter del reportage
TEN ADVERTISING

 

Sfoglia Wedding Edition 2022
LA MAISON LIFESTYLE

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

La Maison e Lifestyle Magazine