Sì, lo voglio! Lifestyle vi racconta il matrimonio di Valentina Vasta e Christian Zacchini

L’intervista a VALENTINA

Cosa hai pensato la prima volta che l’hai visto?
La prima volta che l’ho visto è stato un colpo di fulmine. Aveva gli occhi più dolci che avessi mai visto.
In quale momento hai capito che era l’uomo che volevi sposare?
L’ho capito praticamente da subito. Per anni sono stata single perché non trovavo l’altra “metà della mela” ma, appena ho incontrato Christian, mi è scattato dentro qualcosa che mi ha fatto capire che era lui la persona con cui avrei condiviso la mia vita.
Dagli un voto da 1 a 10 nelle faccende domestiche.
Conviviamo solo da quando ci siamo sposati ma finora si merita un bel 9 perché è un perfetto collaboratore. Cuciniamo insieme per condividere quelle poche ore della giornata in cui siamo insieme. È ordinato e molto più preciso di me!
Chi ha fatto il primo passo?
Io! Dopo un anno di sguardi e qualche parola detta nei brevi momenti in cui ci vedevamo, gli ho fatto una battuta del tipo “potresti chiedermi di uscire” e lui è rimasto senza parole. Almeno non mi sono beccata un due di picche.
Chi ha deciso di sposarsi?
Io speravo che me lo chiedesse ma, allo stesso tempo, non volevo darlo troppo a vedere per non mettergli fretta e sembrare irruenta. Per fortuna, dopo un anno e mezzo, ho ricevuto la fatidica proposta.
Chi è più geloso?
Lo siamo entrambi, ma non eccessivamente. Ognuno ha i suoi amici, le sue attività sportive e le sue uscite. Abbiamo molta fiducia l’uno dell’altro anche se, quando passa una bella ragazza, non manca mai la mia occhiata di controllo per vedere dove cade lo sguardo di lui.
Chi è più romantico?
Sicuramente lui. Ha una fantasia innata nell’organizzazione di sorprese e questo a me piace MOLTO.
Chi è più preciso?
Christian. Guai a chi mette in disordine le sue cose! Potrei rischiare di dormire fuori.
Chi racconta meglio le bugie?
Nessuno dei due. O meglio, proviamo a dirle ma poi ci scopriamo sempre a vicenda. Alla fine meglio dirsi le cose come stanno.
Chi chiacchiera di più?
Sicuramente io! Abbiamo caratteri opposti: io, estroversa come sono, farei amicizia anche con gli alberi, lui è più schivo e introverso. Siamo la combinazione perfetta.
Chi è più dormiglione?
Quando sono rilassata, io potrei dormire ovunque, in aereo, in macchina, sul divano…
Chi è più permaloso?
Assolutamente Christian! Ma basta qualche moina e in quindici minuti passa tutto.
Cosa non cambieresti mai dell’altro?
Non cambierei mai la sua pazienza e la sua dolcezza. Sono in assoluto le due, delle tanti doti, che mi hanno fatto innamorare.
La vostra canzone?
“Perfect” di Ed Sheeran, l’abbiamo scelta per il ballo del nostro matrimonio e le parole sono un po’ il riassunto della nostra storia.
Il viaggio insieme più bello?
Barcellona. Ci siamo stati pochi giorni ma ci siamo divertiti moltissimo e la città è meravigliosa.


L’intervista a CHRISTIAN

In quale momento hai capito che era la donna che volevi sposare?
La sera del mio ventiseiesimo compleanno. Abbiamo trascorso un week end da sogno a Firenze e da lì ho capito che sposarla era assolutamente la decisione giusta.
Dagli un voto da 1 a 10 nelle faccende domestiche.
Sicuramente 10. Fino ad oggi si è dimostrata una perfetta mogliettina, è una bravissima cuoca e sa stirare le camicie!
Chi cucina meglio?
Cuciniamo insieme ma lei è la direttrice dei lavori. Io eseguo e taglio la cipolla.
Chi ha deciso di sposarsi?
Io le ho fatto la proposta per ben due volte! All’inizio non si era accorta che l’anello di fidanzamento era all’interno di un cd che le avevo regalato.
Chi è più romantico?
Io, mi piace molto sorprenderla e farla sentire sempre la donna più importante della mia vita.
Chi racconta meglio le bugie?
Nessuno. Quando ci provo mi scopre sempre perché non sono capace a raccontare bugie.
Chi chiacchiera di più?
Lei chiacchiera molto di più di me. Parla anche quando dorme!
Chi si addormenta per primo?
Assolutamente Valentina! L’ho soprannominata “Panda”: alle 22.30 si spegne e va a dormire.
Chi è più dormiglione?
Lei. Dalle un cuscino e si addormenta nel giro di un nano-secondo.
Chi passa più tempo davanti allo specchio?
Senza alcun dubbio lei! Trascorre più tempo davanti allo specchio che con me. Quando dobbiamo uscire se lo porterebbe via da casa!
Chi guida peggio?
Guidiamo bene entrambi, ma Valentina è sempre quella più in difficoltà con i parcheggi.
Cosa non cambieresti mai dell’altro?
La sua solarità e la sua determinazione. Sono le due doti per cui vado matto.
Il viaggio insieme più bello?
Il nostro primo viaggio a Minorca. Stavamo insieme da appena un mese e ci sembrava prematuro fare già una vacanza insieme, ma da lì ho capito che non sarei mai più stato senza di lei.