Sì, lo voglio! – Intervista agli sposi Pamela e Giuseppe

Intervista agli sposi.

Lifestyle vi racconta il matrimonio di
Pamela e Giuseppe, 16 Luglio 2016.

Concept:
TEN Advertising s.r.l.

Sposi:
Pamela Anselmo e Giuseppe Vitale

Le attività che gli sposi hanno scelto per:

• Make-Up & Nails ESTETICA OSE’
• Fedi Nuziali GALASSI GIOIELLERIA
• Location CASTELLO DI TAVOLETO
• Servizio Fotografico e Video SIMONE PAGLIARANI

Ringraziamo gli sposi per averci permesso di essere presenti nel giorno più memorabile della loro vita ed averlo condiviso con noi, ma soprattutto con voi lettori, attraverso lo speciale “SÌ, LO VOGLIO!”. Augurando a Pamela e Giuseppe una vita ricca di momenti altrettanto felici e indimenticabili, vi lasciamo alla lettura dell’intervista fatta agli Sposi.

L’intervista a PAMELA:

Come ti chiama lui?
Mi chiama “Amore”.

Raccontaci come vi siete conosciuti.
Ci siamo conosciuti a Rimini, in un locale che frequentavamo con le nostre compagnie.

Come ti ha conquistata?
Dalla prima sera in cui l’ho visto per me è stato un colpo di fulmine: mi è subito piaciuto. Poi, conoscendolo e frequentandolo, me ne sono perdutamente innamorata.

Cosa non cambieresti mai dell’altro?
Di lui non cambierei mai la sua solarità e allegria.

Qual è il miglior Pregio dell’altro?
Il suo miglior pregio è la sua dolcezza.

Qual è il peggior Vizio dell’altro?
Non ha peggior vizi, è solo un po’ disordinato.

La vostra canzone?
“E se fosse per sempre” di Biagio Antonacci.

Il vostro film?
Non abbiamo un nostro film: a Giuseppe piace poco andare al cinema.

Il viaggio insieme più bello?
Uno dei nostri viaggi più belli è stato quando siamo andati a Sharm El Sheik, in un villaggio veramente stupendo. Siamo stati benissimo e ci siamo rilassati veramente tanto.

Cosa ti dice appena sveglia?
Al mattino, appena svegli, ci diamo sempre il buongiorno con un bacio.

Quando avete deciso di sposarvi?
Noi conviviamo già da sei anni. Anzi, il giorno seguente al nostro matrimonio, ricorrevano proprio i sei anni di fidanzamento; quindi era già da un po’ che si parlava di volerci sposare e così ci siamo decisi.

Cosa ti aspettavi per il tuo matrimonio?
Per il mio matrimonio mi aspettavo una giornata meravigliosa ricca di serenità, felicità, allegria e amore: la più importante della vita, da trascorrere con le persone più care.

Cambieresti qualcosa?
Non cambierei assolutamente niente:
è stata un giornata stupenda e ricca di mille emozioni.

Cosa ti ricorderai per sempre di questo giorno?
Voglio ricordarmi tutto, perché è stato un giorno davvero unico e speciale.


L’intervista a GIUSEPPE:

Come ti chiama lei?
“Amore”.

Raccontaci come vi siete conosciuti.
Ci siamo conosciuti a Rimini, in un locale che frequentavamo entrambi.

Come ti ha conquistato?
Mi ha conquistato per la sua dolcezza.

Cosa non cambieresti mai dell’altra?
Non cambierei mai la sua dolcezza, che è una delle cose che mi ha fatto innamorare.

Qual è il miglior Pregio dell’altra?
La sua allegria.

Qual è il peggior Vizio dell’altra?
Non ha vizi particolari.

La vostra canzone?
“E se fosse per sempre” di Biagio Antonacci.

Il vostro film?
Non abbiamo film, perché a me non piace andare al cinema.

Il viaggio insieme più bello?
Quello fatto a Capri e sulla Costiera Amalfitana: due merviglie.

Cosa ti dice appena sveglio?
Appena svegli, ci salutiamo dandoci il buongiorno con un bacio.

Quando avete deciso di sposavi?
Noi convivevamo già da sei anni e sposarci era fra le cose che pensavamo di fare.

Cosa ti aspettavi per il tuo matrimonio?
Per il mio matrimonio mi aspettavo una giornata stupenda e indimenticabile, come d’altronde è stata.

Cambieresti qualcosa?
Non cambierei nulla perché è stata perfetta così.

Cosa ti ricorderai per sempre di questo giorno?
Mi ricorderò sempre come sono stato felice ed emozionato, anche per aver trascorso un’intera giornata insieme alle persone che volevo vicino.

Redazione

La Prima e Unica Rivista di Casa della Repubblica di San Marino e Circondario.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!